Sboccia il lunedì – Il giardino bonsai

Finalmente il nostro giardino sembra prendere forma. Quando l’abbiamo preso era ridotto maluccio, con l’erba alta alta che sommergeva due bellissime rose, dai colori vivaci e dal dolce profumo di nettare. Peccato che non abbiamo scattato foto prima di iniziare i lavori, il cambiamento che il nostro giardino ha subito in questi due mesi è sbalorditivo.
Nell’angolo del prato, nella zona bassa, abbiamo vangato e arato il terreno per poter creare un piccolo orticello che ci fornisse verdure ed erbette per tutta l’estate. Un lavoraccio incredibile, il terreno era pieno di piante infestanti e di sassi di tutte le dimensioni. Al costo di una sudata tremenda e di 5 fiacche per uno, siamo riusciti a smuovere la terra e a creare le aiuole. Il giardino, con l’erba appena tagliata e la terra viva appena smossa, finalmente iniziava a prender forma. La seconda tappa è stata quella di delimitare il bordo delle aiuole con delle lastre di pietra grandi come mattonelle: in questo modo le erbacce avrebbero faticato ad invadere l’orto. Non abbiamo dovuto andare a cercare chissà dove, le lastre erano ammuchiate alla bell’e meglio in un angolo del prato. Con le restanti piode e lastre abbiamo costruito un giardino-bonsai (vedi foto 1): con poca terra fresca e un po’ di pazienza siamo riusciti a far crescere delle Bocche di Leone e dei fiori dei quali non conosco il nome (vedi foto 2); lì accanto abbiamo posto un vaso con una pianta grassa e un vaso con un’ortensia rosa. Nel mezzo c’è un sasso-vulcano, ossia un sasso nel quale si è creato un cratere per mezzo di gocce d’acqua, che giorno dopo giorno, plic dopo plic, lo hanno scavato. Il muretto che c’è dietro al giardino-bonsai delimita la piccola aiuola dedicata alle erbette quali prezzemolo, erba cipollina, rosmarino,… Presto ci sarà un raccolto e non vedo l’ora di mostrarvi che bellezza di zucchine o pomodori ci regala tanta fatica! 🙂

ciaooo

Annunci